auto
on the road logo

SOGNANDO BECKHAM,
A MILANO

pallone

Beep beep! Ma che traffico c’è? Beep beep!
Fate largo a Enrica Guidi e alla sua super utilitaria!
Scommetto che siete tutti in partenza per le ferie.
O state rientrando a casa dal lavoro?

A giudicare dalle espressioni di alcuni di voi, direi più la seconda opzione.
Tenete duro, amici! Le vacanze estive sono dietro l’angolo.
Io nel frattempo, imbottigliata nel traffico della City, mi godo
un bellissimo tramonto all’orizzonte. Il sole sta lasciando lentamente
il posto alle luci della città, ai grattacieli in lontananza che fanno capolino su Milano.

Milano, che quest’anno ha accolto la 1000 Miglia dopo ben 70 anni.
Una delle attese novità della “corsa più bella del mondo”.

Voi siete riusciti a beccare il passaggio? Io sì!
Date un’occhiata al canale Instagram di ESTRA ON THE ROAD.
Mentre mi barcameno per le vie del centro, vi faccio un po’ da “guidi” (battutone!)
E vi rivelo anche qualche chicca.

duomo
quotes

Per esempio: il Duomo di Milano è la quinta chiesa cristiana più grande al mondo!
Sulla sua facciata si contano ben 3.400 statue, 135 gargoyle e 700 figure.

Ah, e lo sapevate che a pochi minuti da qui, e precisamente
a Villa Invernizzi, potete fotografare degli adorabili fenicotteri?
L’anno prossimo faccio le selezioni per l’Eredità.
Come concorrente, cosa pensavate?

Eccolo, il Centro Sportivo dell’Atletico Milano! Allora: la divisa c’è,
le scarpe con i tacchetti anche. Bene, sono carichissima e pronta a incontrare
la protagonista di questa tappa. Lei è Francesca Vitale. Professione:
calciatrice e capitana del Milan Ladies, squadra di calcio femminile.

Francesca è una tipa tosta, un vero vulcano di energia.
Tra un asset e un tiro in porta, ci accoglie sul campo di calcio,
il suo posto preferito praticamente da quando è nata.

maglietta
quotes

Ogni domenica andavo a vedere le partite di calcio di mio fratello
con i miei genitori. Mi mettevo fuori dal campo, indossavo le sue vecchie
scarpe e tiravo calci al pallone fino allo sfinimento.

Una passione, però, che l’ha portata a scontrarsi con i pregiudizi
di questo mondo e a trovare le resistenze iniziali dei suoi stessi genitori:

bandiera quotes

"A otto anni ho detto loro che volevo giocare in una vera squadra. All’inizio erano contrari.
Non era semplice per loro immaginare una bambina che gioca a calcio.
Ma quando sono riuscita a convincerli, sono diventati i miei primi tifosi."



on the road passport
scopri la protagonista

Per fortuna, aggiungerei! Da allora, infatti, la carriera di Francesca decolla e nel suo fortunato percorso
ci sono due contratti importanti (prima con il Milan, poi con l’Inter), diverse presenze nelle nazionali
italiane Under 19 e Under 20. E anche un’indimenticabile esperienza negli Stati Uniti.

quotes

“Porterò sempre nel cuore il mio soggiorno negli States.
Gli americani sono molto diversi da noi, sia a livello sportivo che nelle loro abitudini
di vita quotidiana. Ho scoperto posti nuovi e imparato tantissimo”

quotes

Questo perché Francesca ama le sfide sia dentro che fuori dal campo.
Ed è determinata, come tantissime donne oggi, a rompere il cosiddetto
“soffitto di cristallo” (ovvero, tutti quei pregiudizi, le barriere
e le discriminazioni, che ostacolano la parità di genere).

quotes

"Stiamo lentamente cambiando il mondo. Anche se c’è ancora molta strada da fare,
vedere oggi una bambina che gioca a calcio non suscita più lo stesso scalpore di prima.
E questa è già una vittoria. Bisogna lottare per rincorrere i propri sogni, non demoralizzarsi
davanti alle difficoltà ed essere determinati per raggiungere un obiettivo.
Come quando devi tirare un calcio di rigore"

E chissà che non sia proprio un calcio di rigore a rompere quel soffitto.
Francesca, sei pronta a sfidare la maglia 10 di ESTRA?
Le scommesse sono aperte!


Dev card logo 240 350 sxvvgq
 
Dev card logo 240 350 sxvvgq
 
Dev card logo 240 350 sxvvgq
Dev card logo 240 350 sxvvgq
Dev card logo 240 350 sxvvgq
Dev card logo 240 350 sxvvgq

Ascolta la colonna sonora del nostro viaggio!

IO E LA MIA CO-PILOTA DELL'ENERGIA

Cara mia co-pilota, hai visto che energia la nostra Francesca?
Noi donne abbiamo una marcia in più, c’è poco da fare.
Siamo efficienti, smart e sempre pronte a cogliere le sfide. E a vincerle, ovviamente.
Oh, no, ma siamo in ritardissimo! Il prossimo protagonista ci starà aspettando.
Estra, accelera.

L’energia è un viaggio straordinario.
Gas, luce e servizi innovativi: verso il futuro con te.

www.estra.it